Società & Politica

Sicurezza – Il Sap assicura gli autisti in servizio di polizia

Tamaro (Segretario Sap Trieste) "Necessario tutelare gli agenti e sostituire i mezzi obsoleti"

Un’assicurazione ad hoc per i poliziotti in servizio durante il servizio sulle volanti: con questa iniziativa  il Sindacato Autonomo di Polizia SAP  ha deciso di  tutelare il loro lavoro. “Tra le tante difficoltà quotidiane di chi opera su strada – spiega Lorenzo Tamaro segretario provinciale del Sap di Trieste – c’è quella del rischio per l’operatore di Polizia di dover risarcire il danno causato all’autovettura di servizio nell’espletamento delle proprie funzioni. Per questo motivo, il Sap di Trieste ha deciso di stipulare una polizza assicurativa a favore dei propri associati per i danni arrecati ai mezzi di servizio dovuti a responsabilità non dolosa del conducente”.  A rendere possibile l’impegno del sindacato autonomo di polizia, il prezioso coontributo della squadra “gruppo Cerbone” di Trieste che ha finanziato l’intero costo necessario per stipulare la polizza. “Una sicurezza in più per gli “autisti” della Polizia di Trieste che potranno operare con più tranquillità sulle strade del capoluogo giuliano, senza il timore di vedersi decurtato uno stipendio già piuttosto scarso, in caso di incidente con richieste di risarcimento, a volte, di svariate migliaia di euro”. Un passo avanti dunque per una categoria che come denuncia da tempo il Sap “vive mille difficoltà per poter garantire ad un agente quello che gli compete, non da chi difende i difensori, ma direttamente dal datore di lavoro “. Tra le principali criticità più volte denunciate: mezzi obsoleti, personale vecchio emancanza di tournover. “Con questa iniziativa – conclude Tamaro –  di “sensibilizzazione”, ci auguriamo che la stagione dei “preziosi ed encomiabili aiuti” da parte di privati, venga sostituita con una nuova, dove il Dipartimento della P.S. direttamente intraprenda le tutele necessarie per far svolgere bene questa professione che riserva già di per se molte insidie”.

FEDERICA BOSCO

Categorie
Società & Politica

Lascia una risposta

*

*