DCIM100MEDIADJI_0118.JPG
Società & Politica

Parco Vulci: il sindaco attacca la Regione “non c’è volontà per sviluppo turistico culturale”

Sergio Caci "Lasciati soli nella gestione di uno dei più importanti siti archeologici dell'Etruria meridionale"

Il Sindaco Sergio Caci

Dalla Regione non c’è la volontà del coinvolgimento allo sviluppo turistico-culturale del parco naturalistico e archeologico di Vulci, uno dei siti più importanti dell’Etruria meridionale”. Il sindaco di Montalto di Castro, Sergio Caci, alza la voce in seguito ad una lettera inviata  al Presidente  Zingaretti e agli assessori e consiglieri regionali con la quale chiedeva il rispetto della convenzione Stato/Enti locali  a Regione Lazio in merito all’articolo 6 che riconosce il parco archeologico di Vulci ed il suo ambito paesaggistico come attrattore culturale e ne riconosce la sua fruizione turistica a cui non ha avuto risposta. “Dei 500mila euro richiesti alla Regione – commenta il sindaco Sergio Caci – ne sono stati stanziati solo 20mila. Una vergogna! Considerato la complessa gestione del parco e l’articolata attività di scavo archeologico e conservazione dei reperti nella quale c’è l’apporto della Soprintendenza che, tra l’altro, si è attivata presso il Mibact per avere lo stato di crisi. Non solo, il comune di Montalto impegna 650 mila euro l’anno a cui si aggiungono periodicamente contributi straordinari.  A fronte di ciò, di tutti i consiglieri contattati – tuona il sindaco – hanno risposto all’appello solamente quelli appartenenti agli schieramenti di centrodestra e, in un primo momento, del Movimento Cinque Stelle che invece successivamente ha fatto marcia indietro. Per i consiglieri del Pd sarebbe stata un’occasione di passare dalle parole ai fatti, occasione invece persa, così come per il  Movimento Cinque Stelle che, in un primo momento, si era interessato, per poi decidere di non sostenere più la richiesta. Per il bene del territorio quando ho ereditato il Parco, oggi Fondazione Vulci, non mi sono mai domandato di quale colore politico fossero le amministrazioni precedenti – conclude Caci – Spero che aver denunciato la pessima figura fatta da Pd e Cinquestelle in Regione  possa stimolare ad una maggiore attenzione di tutti i firmatari della convenzione, anche perché il Comune di Montalto di Castro inizia ad avere difficoltà a mantenere da solo la gestione ordinaria del parco”.

 FEDERICA BOSCO

  

 

 

Categorie
Società & Politica

Lascia una risposta

*

*